ULTRABLU

VALERIO ANGIOLILLO

ULTRABLU

VALERIO ANGIOLILLO

Valerio è nato il 7 luglio 1998 a Roma. Fin da piccolo si è avvicinato al disegno costante e quest’interesse verso l’arte non ha fatto che aumentare durante il corso degli anni portandolo a scegliere di approfondire questo amore scegliendo di studiare nell’indirizzo di arti figurative del Liceo Artistico di Via Ripetta. Durante questi anni si è vista una spiccata propensione a sperimentare moltissime tecniche diverse, lavorando con diversi materiali e supporti per i suoi elaborati. Passando ad esempio dalla fotografia analogica al monotipo, dal carboncino all’uso di metalli. Durante gli studi liceali si è avvicinato alla filosofia, che da allora è fonte di ispirazione per i lavori che produce, e alla storia dell’arte. Attualmente studia “Fine Art and Art History” presso la Plymouth University di Plymouth dal 2017.

Please reload

“Cura Materies” è un libro nato nel corso del 2017 dal contatto con la materia dell’inchiostro calcografico.

L’osservazione dell’ombra in ogni ambiente che abita la mia mente è centrale per tutto il libro, ma ancora più centrale è il modo in cui quest’ombra emerge con la luce che la permea e le permette di essere visibile. Non ci sono volti, come in un sogno le immagini sfuggono, non rimangono mai nitide, ma lasciano il sapore dell’atmosfera di ogni singola scena e il carattere di ogni figura. Ci si può immergere nella diversa natura di ogni immagine leggendo alcuni simboli ricorrenti come l’acqua, il vento, la desolazione di alcuni ambienti e il caos conflittuale di altri, tutti simboli molto specifici nella mia mente che spesso creano inquietudine. Ma ciò che davvero appare come la chiave di lettura del libro è il ruolo di ciascuna ombra con la rispettiva figura che la proietta.

Il titolo è composto da due parole latine che racchiudono il rapporto che io ho con questa densa materia e l’effetto che produce in me durante le stampe.

“Cura” indica un processo curativo, di guarigione, ma è tradotto anche come l’oggetto d’amore o d’inquietudine.

“Materies” si riferisce alla materia stessa dell’inchiostro che, oltre che un materiale fisico, diventa un nutrimento, un punto di origine che tira fuori un’indole nascosta L’inchiostro ha la capacità di far emergere dal profondo e in maniera naturale atmosfere che abitano dentro di me tutti i giorni. Le due parole spiegano quindi la simbiosi nella quale questa materia, punto di origine, fa emergere l’indole e le mie inquietudini interiori. Allo stesso modo queste immagini create sono l’oggetto d’amore creando scene che rimandano ad affetti e memorie personali.

Questo processo curativo agisce ogni qual volta metto l’inchiostro sulla lastra e mi immergo nel nero della materia calcografica. Da quel momento, fino a che il torchio finisce il suo giro, riesco a instaurare un vero dialogo con ciò che sta all’interno della mia mente. Riprendendo il discorso una volta ripulita la lastra e rinchiostrata di nuovo, in un processo che può soltanto crescere e alimentarsi.

Il mio rapporto con Ultrablu nasce a Roma nel 2017, ma riconduco l’origine delle dinamiche sperimentali che il progetto ha in sé alla conoscenza nel 2014 di Virgilio Mollicone nel liceo artistico di via di Ripetta. Lui ha accompagnato il lato sperimentale che nasceva in me in quel periodo facendolo crescere e nutrendolo con elementi che favoriscono una maturazione critica e sempre pronta al dialogo con altre realtà. Ultrablu accoglie, anzi favorisce ed alimenta ogni tipo di sperimentazione alla stessa maniera. Mettendo in contatto menti con vissuti completamente diversi e istaurando un fermento di idee e immagini, di dialoghi e scherzi. Lo scambio di conoscenze sul piano puramente tecnico e anche sul piano di vita fa di Ultrablu un progetto che si vive realmente giorno per giorno tramite ogni segno che si produce, dal più semplice ed elegante al più elaborato.

Sempre a contatto con artisti che hanno la capacità di guardare al lavoro dell’altro in maniera critica proseguendo il loro percorso in maniera personale e non pensando alla vendita o il giudizio che avrà chi andrà a guardare il lavoro. Ultrablu concentra l’attenzione su quella che è la vera idea di un’opera d’arte e la sua maturazione passo dopo passo.

David Lynch disse che le idee sono la cosa più bella che ti possa accadere, basta tenere gli occhi aperti. Ultrablu è l’esempio perfetto della nascita e dello sviluppo di una magnifica idea.

 

 

Valerio Angiolillo

7/09/2017

ULTRABLU

Associazione Culturale

Via Germanico 107

00192 Roma

ultrablu107@gmail.com

ultrablupublishing@gmail.com

Tel. oo39 3804544288

  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon